Other things:

:: Cronology
:: Merchandising
:: Bandcamp
:: Facebook
:: Wikipedia
:: Soundcloud
:: YouTube

:: CONTACTS






Cartoline da un'estate senza pioggia


no

...ad Ale
...piove oggi, qui sui monti di Bologna, la prima pioggia di questa infinita estate calda e avvolgente. Un sollievo atteso per giorni.
...a Fabiana
Non sembra vero di sentirla cadere, finalmente fresca, rumorosa, con quel po' di violenza che necessita. Tutti ne avevamo bisogno, e più di tutti questa terra.
...a Michela
Mi immagino di vederla filtrare attraverso le pieghe del terreno, raggiungere le radici, a dissetare piante impazienti e quasi moribonde.
...a Vania
Soffrivo nel vedere tutte quelle creature ingiallite, indebolite dalla noia di un sole che da duecento anni non era così violento, ma ora l'acqua rinfesca tutto.
...ad Amanda
Forse sta già smettendo, è durata davvero troppo poco, come sempre le preghiere non trovano la risposta che si attendeva.
...a Corinna
Al benefico ticchettio della pioggia segue già lo statico silenzio intriso di voci stanche dell'umidità che non piace a nessuno.
...a Mara
Eppure qualcosa - ci si illude forse - resta: un paio di gradi in meno, un paesaggio mementaneamente diverso. Si sta meglio.
...a Lucilla
Sì, si starebbe meglio: se non ci fossero le solite voci in sottofondo e se non stessimo aspettando altra luce calda.
...a Laura
Alla fine sono contento; la pioggia mi ha svegliato, era una attesa novità, era strano quello stato di attesa in cui ci stava avvolgendo.
...a Brunella
Tutti sapevamo che sarebbe arrivata, solo non sapevamo quando. Una strana certezza senza agganci temporali.

Un bacio, Matteo

(Da 10 cartoline scritte, in questa sequenza, a dieci amiche diverse, Medelana, 24 agosto 2003)