Other things:

:: Cronology
:: Merchandising
:: Bandcamp
:: Facebook
:: Wikipedia
:: Soundcloud
:: YouTube

:: CONTACTS






Sparkling on the Radio

Sparkle in Grey


Battiti, Radio 3 - Nicola Catalano e Pino Saulo

:: radio e sogni ::

Tra i vari deliri adolescenziali in cui m'immaginavo di segnare il gol della vittoria in una finale di Coppa Intercontinentale, da trenta metri ed al terzo minuto di recupero dei tempi supplementari (c'è chi l'ha fatto, più o meno), non ricordo che ci fosse anche quello di sentire un mio brano trasmesso per radio, né di sentire il mio nome pronunciato dall'etere.

Ad ogni modo oggi, nell'era di internet diremmo, la radio sembrerebbe aver diminuito il suo fascino, o quantomeno la si sente citiata sempre meno nei discorsi della gente (tipo "ho sentito una canzone troppo bella alla radio stamattina..." è più raro di "ho visto la pagina Myspace di tizio, una figata!").
Accade però che il nostro primo disco come Sparkle in Grey in gruppo, ossia né io da solotutti noi con Maurizio Bianchi, sia finito, pronto, stampato, distribuito e - grazie al cielo - promosso da una persona che sembra davvero sapere quello che fa. E così A Quiet Place è finito tra le mani prima di Gianluca Polverari, che pare averlo giudicato "notevole" e trasmesso il giorno stesso in cui l'ha ricevuto, e poi di Nicola Catalano, che da anni conduce (con Ghighi di Paola ed Antonia Tessitore) la trasmissione Battiti, curata da Pino Saulo ed in onda su Radio 3 nella prima parte della nottata. Proprio Maurizio mi aveva detto di apprezzare parecchio quella trasmissione, ma io non l'avevo mai sentita (mea culpa!).
Date queste premesse, quando lunedì scorso ho scoperto che Catalano avrebbe trasmesso Delusion Song mi ha fatto piacere, ma non mi sono esaltato più di tanto.

Almeno fino al momento in cui, a mezzanotte e mezza, in mutande, col computer sulle gambe, a letto, munito di cuffie, registratore e cavi e controcavi, non mi accingevo ad ascoltare e registrare il buon uomo che avrebbe passato la nostra canzone.


:: i miei Battiti cardiaci ::

Gaia dormiva di fianco a me, e quindi buona parte dei miei sforzi erano destinati a non svegliarla, mentre il collegamento in streaming continuava ad andare a singhiozzo (maledetta Alice) e temevo che sarebbe saltato proprio nel momento clou. Tale istante si avvicinava ed io manco riuscivo a capire se la trasmissione era iniziata o no, quando dalle cuffie mi giungeva scomposto e distorto dallo streaming il verso di due pazzi che conducono i dieci demenziali minuti di 'Io ed il Pollo' o qualcosa del genere.
Cominciavo pure ad irritarmi, ma finalmente, in ritardo (è pur sempre RAI) ecco la sigla di Battiti e le voci di Catalano e Di Paola.

Partono i brani, e non sono niente male. Ricontrollando la playlist noto che l'80% di quanto andranno a trasmettere è roba ultra-colta, molta è di stampo jazz (vedo tanto materiale ECM), molti livelli più in alto del nostro "post-rock elettonico", e così Delusion Song pare seguirà alla storica voce di Meredith Monk.
Ed è proprio così. Finisce il brano della cantante americana in un sussurro e Catalano ci introduce, citando tra l'altro il violino di Franz Krostopovic! Giuro che avevo il cuore che batteva a mille, ma quando ho sentito quel nome fittizio, che tutti paiono prendere sul serio (chissà se qualcuno indovinerà mai da dove deriva...), mi è venuto da ridere nel buio. Il brano trascorre intero, senza tagli, malinconico e un po' nervoso come lo conosco. Registro tutto. Poi spengo, stanchissimo. E' mezzanotte e mezza, sono stremato ma troppo eccitato per addormentarmi.

Due giorni dopo anche la piccola Teacher Song ha avuto l'onore di passare per l'etere, addirittura in apertura di trasmissione, con tanto di elenco dei nostri nomi, poi ieri sera è toccato a The Last Cloud (da Nefelodhis, con MB) e poi un estratto di Erimos (sempre con MB ma anche con Fhievel), che invece la trasmissione l'ha chiusa...

Chissà quanti avranno sentito la nostra musica. Chissà a quanti sarà piaciuta. E chissà quanti avranno cambiato canale infastiditi. Io sono comunque felice. Non avrò segnato il gol della vittoria di una coppa europea, ma per me che ho 34 anni e che in fondo, come Jimmy Rabbitte - il protagonista di The Commitments, sono cresciuto intervistandomi da solo, questa è già una vera conquista.



Se qualcuno vuole ascoltare le tre trasmissioni, può cliccare qui, ma tenga conto che la qualità di registrazione è infima per svariate ragioni...

Battiti 25 feb 2008 - Sparkle in Grey: Delusion Song
Battiti 27 feb 2008 - Sparkle in Grey: Teacher Song
Battiti 3 mar 2008 - MB + Sparkle in Grey: The Last Cloud / MB+Hue+Fhivel: Erimos


Hue, 2 marzo 2008